archivio

Archivi tag: luca conti

Multitasking è un modo “tecnologico” per descrivere il “fare cento e più cose insieme”. Il multitasking dal dopo guerra credo lo pratichiamo un po’ tutti non solo nel lavoro ma anche nella vita reale. Da quando ci alziamo al mattino, prepariamo le colazioni mentre scarichiamo la posta, scongeliamo una cosa da preparare per cena e diamo lo start alla lavatrice. Le donne in particolare sono in perenne multitasking tanto da essere state definite in una recente ricerca “le migliori praticanti del multitasking”. Non certo per maggiori capacità ma solo per istinto di sopravvivenza.

All’Internet Festival di Pisa, seguendo il panel su “Percorsi per un uso consapevole del Web”, sento dire a Luca Conti che il multitasking probabilmente è “il male”. Perché non ti permette di concentrarti e fare adeguatamente quello che devi fare. E allora inizio a ragionare e penso che effettivamente mi servirebbero dieci monitor per contenere tutti i “task” che faccio col pc. La posta, skype, twitter, il documento che compongo, il foglio di calcolo che preparo, Evernote dove appunto questioni che mi interessano, un sql che mi serve ogni tanto e altre finestre sparse dove leggo articoli, commenti, notizie che mi interessano. E dire che in questo una grossa mano me la dà Google Reader che “rastrella” per me articoli che mi interessano.

Lo avevo già letto nel libro di Alessandra Farabegoli “Sopravvivere alle informazioni in Rete“. E sentirlo ripetere me lo ha fatto tornare in mente. L’overload di informazioni e di stimoli è un problema reale. Bisognerebbe tornare a fare una cosa alla volta. Come le nostre nonne quando ci raccontavano di come, una volta a settimana, facevano il pane. E quello era l’impegno di quel mattino. Non lavavano, non pulivano, non andavano nei campi, non volevano i ragazzini che  girassero per casa. Facevano il pane e lo facevano benissimo. Scrivere un post, un tweet, un aggiornamento di stato è molto meno bello che non veder lievitare il pane, ma si può provare a farlo bene, aprendo una finestra alla volta.

Annunci